Skip to content

Menu principale

Scegli regione e lingua
Close

COME SMALTIRE LE ATTREZZATURE IT IN MODO SICURO E SOSTENIBILE

L’obsolescenza è un dato di fatto nel mondo IT. Parlando con qualsiasi responsabile IT in qualsiasi organizzazione dell’enorme quantità di smartphone, tablet, laptop, computer desktop, componenti digitali, TV e altro da smaltire, si scopre che è un lavoro vero e proprio.

Solo in Italia si stima che ogni anno vengano smaltiti due milioni di tonnellate di rifiuti elettronici, sia a livello di consumatori che a livello aziendale. Facendo riferimento al mondo intero, questa cifra è decisamente superiore. Ciò rappresenta un’enorme sfida ambientale, anche perché i paesi in via di sviluppo stanno sempre più respingendo lo “scarico di rifiuti” dai paesi più sviluppati.

Inoltre, l’ambiente normativo che si occupa di come smaltire questa attrezzatura in modo sostenibile, oltre a distruggere in modo sicuro i dati contenuti, sta diventando sempre più ricco di rischi. Abbiamo già discusso dei pericoli della distruzione non sicura dei dati in precedenza, ma in poche parole: le multe per negligenza e non conformità ora possono ammontare fino al cinque percento delle entrate principali.

Insomma, avere un piano di smaltimento delle risorse IT adeguato per gestire i rifiuti elettronici della tua organizzazione sembra davvero “un gioco da ragazzi”…

COSA SI INTENDE ESATTAMENTE PER “ATTREZZATURE IT”?

Con “attrezzature informatiche” o “rifiuti elettronici” ci si riferisce a un’ampia gamma di diversi tipi di apparecchiature, tutte in grado di memorizzare dati in qualche forma e tutte che richiedono un appropriato “smaltimento” al termine del loro ciclo di vita.

Queste includono, ma non sono limitate a:

  • PC, Laptop, Tablet e Smartphone, che contengono tutti:
  • Dischi rigidi, schede madri e componenti di archiviazione generali.
  • Supporti di archiviazione rimovibili come:
  • DVD, CD, dischi Blu-Ray (BD), unità flash, chiavette USB, etc.
  • Le moderne “Smart TV” con capacità di archiviazione
  • Le apparecchiature per telecomunicazioni, fotocopiatrici e fax che conservano i dati

In breve, c’è un’enorme quantità di apparecchiature utilizzate nelle attività aziendali quotidiane che conservano i dati. Sapere questo, aiuta a mettere in prospettiva la portata del problema dello smaltimento di tutto, in modo pulito e sicuro. Prendi in considerazione l’implementazione di una buona politica di distruzione dei dati per la tua azienda.

IL RISCHIO DI NON ESSERE A NORMA

Cominciamo con i rischi di quando non si è a norma. Se conosci un po ‘ le leggi sulla gestione delle informazioni, hai quasi sicuramente sentito parlare del GDPR, la normativa europea onnicomprensiva introdotta nel 2018. Da allora, paesi di tutto il mondo hanno adottato misure simili a livello legislativo per la protezione dei dati.

Ciò che concretamente questo significa per te è che lo smaltimento sicuro di tutti quei dati è ora un fermo requisito di legge. Non è più solo a livello teorico. Vediamo sempre più casi portati in tribunale per distruzione impropria di dati o organizzazioni che semplicemente non li distruggono affatto.

CANCELLAZIONE DEI DATI E DISTRUZIONE SICURA

Esistono due modi per eliminare i dati rischiosi che si trovano sulla tua attrezzatura:

Distruzione sicura

Questo metodo consiste nel distruggere completamente gli elementi di archiviazione. In ogni caso, l’obiettivo è distruggere completamente il pezzo dell’attrezzatura fisica, smantellando e frantumando i pezzi e altri metodi come lo sminuzzamento del disco rigido. Prima di fare ciò, però, è necessario assicurarsi che tutti i dati vengano cancellati.

Cancellazione dei dati

Oltre a distruggere semplicemente l’attrezzatura fisica, quindi, è fondamentale rimuovere i dati. La rimozione dei dati fornisce un livello di conformità e sicurezza normativa, per proteggere le organizzazioni dalla possibilità di violazioni dei dati. Un potente software viene utilizzato per rimuovere completamente qualsiasi traccia di dati, fino al livello binario sui dischi rigidi.

Laddove la riformattazione di un disco rigido eseguirà semplicemente un passaggio che nominalmente “cancella” i dati; la cancellazione dei dati sovrascrive tutto fino al livello più profondo, sostituendolo con file di zero o altri dati “pseudo-casuali”. Ciò dovrebbe rendere quasi impossibile qualsiasi tentativo di recupero dei dati doloso.

La scelta tra distruggere semplicemente l’oggetto fisico o di cancellare i dati in anticipo, dipende unicamente da te. Ad ogni modo gli esperti consigliano generalmente di utilizzare entrambi i metodi per la massima protezione della sicurezza dei dati.

RICICLARE IN MODO SOSTENIBILE I RIFIUTI ELETTRONICI

In Africa, se hai familiarità con le normative GDPR e POPIA, è probabile che tu sia anche a conoscenza di normative come la Direttiva sui Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) nel Regno Unito, che ha fissato obiettivi contro la raccolta, il recupero e il riciclaggio di attrezzature elettriche, già 20 anni fa.

Mai prima però, l’ambiente è stato un argomento così importante. Con tutte le principali organizzazioni che devono riferire sulle proprie prestazioni ambientali e su ciò che stanno facendo per raggiungere una posizione netta zero (ed entro quando), le aziende devono cogliere ogni opportunità per migliorare le proprie credenziali di sostenibilità.

Questa posizione non è guidata solo dai governi di tutto il mondo e dalle Nazioni Unite con l’iniziativa UN Global Compact, ma anche dai clienti.

Tutti devono ridurre il proprio impatto ambientale, quindi i clienti cercano fornitori e partner strategici per assicurarsi che anche questi rispecchino le stesse aspirazioni e obiettivi ambientali. Lo smaltimento dei kit informatici superflui è una parte fondamentale di qualsiasi strategia sostenibile di riduzione delle emissioni di CO2 e tutti devono trovare un modo ecologico per smaltire le vecchie apparecchiature.

Non può più essere considerato puramente un “esercizio di branding”. Avere un approccio strutturato alla sostenibilità fa parte della “proposta al cliente” che avrà un impatto sulle prestazioni di vendita, sui ricavi delle vendite e sui profitti commerciali.

Lo smaltimento dei rifiuti informatici deve pertanto essere considerato un processo sistematico. Dalla garanzia di ottenere il massimo da ciò che hai già con la riqualificazione, all’approvvigionamento in modo rinnovabile, allo smaltimento in modo sostenibile, sicuro e conforme alle leggi locali.

Se desideri saperne di più su come iniziare un processo completo di smaltimento dei rifiuti informatici, contattaci oggi stesso. Crown Records Management offre di tutto, dalla distruzione sicura delle risorse IT al miglior software di cancellazione dei dati attraverso i nostri partner.

Speech Icon

Parla con uno dei nostri esperti

Contattaci

Volete capire meglio se un nostro servizio può aiutarvi a risolvere un problema, o vi interessa un preventivo basato sulle vostre esigenze? Contattate subito uno dei nostri esperti nella gestione di archivi e documenti aziendali.